Scale marinare: un sistema anticaduta efficace nella sua semplicità

Quando e perché utilizzare le scale marinare

La scala alla marinara costituisce la soluzione ideale e sicura per muoversi in verticale all’esterno degli edifici. Questa tipologia di scale si distingue per la facilità d’installazione, e trova spazio anche nei piani sotterranei. Acquistare una scala a pioli, dotata di un’apposita gabbia di protezione, e di gradini di sicurezza, permette di accedere non solo a tetti, ma anche a silos, ciminiere, piattaforme, carroponti e parcheggi sotterranei. Inoltre, facilita operazioni quali la manutenzione di macchinari e il controllo fumi. Scale marinare di qualità sono in grado di resistere senza problemi agli agenti atmosferici. Allo stesso tempo rispondono agli standard di sicurezza più elevati. La presenza della gabbia impedisce la caduta accidentale di chi opera in quota. Così facendo viene a ridursi drasticamente il rischio di infortuni. 

L’apparato normativo relativo alle scale anticaduta

Normalmente, le scale marinare vengono costruite in verticale con un angolo di 90°. Qualora l’altezza della rampa della scala risulti superiore ai 3 metri (o pur essendo inferiore a tale altezza, sia evidente la possibilità di divenire vittime di cadute), e quando la scala presenta un’inclinazione non inferiore ai 75°, è richiesto l’impiego di una gabbia di protezione. In base a quanto disposto dalla norma EN ISO 14122-4:2004, le scale marinare richiedono l’attivazione, da parte dell’operatore, di dispositivi di protezione individuale. Occorre tenere conto di come le normative regionali si siano viste riconoscere la facoltà di deliberare in materia. L’azienda Rego, realtà italiana che ha raggiunto la notorietà nell’ambito della produzione di sistemi anticaduta, ospita all’interno del proprio catalogo scale marinare anticaduta a gabbia in lega di alluminio. Proprio l’alluminio rappresenta un materiale noto per la sua leggerezza e, al tempo stesso, per l’eccellente resistenza e l’elevata flessibilità. Ovviamente le scale marinare Rego, al pari degli altri prodotti del marchio italiano, oltre ad essere oggetto di severi testi, rispondono alle indicazioni della normativa vigente. In particolare, le scale risultano conformi alle norme EN 353-1/EN 353-2, e alla già citata ISO 14122-4.

Le scale marinare Rego: qualità e praticità al servizio di edifici civili e industriali

A differenziare le scale marinare Rego è la semplicità in fase di installazione. Inoltre, all’operatore viene data la possibilità di variare, in base alle proprie esigenze, le stecche e gli anelli della gabbia. È sufficiente leggere quanto riportato nell’etichetta adesiva apposta sulle scale marinare per avere informazioni complete in merito al produttore, alle norme di riferimento, e ad altezza, portata e anno di produzione. Al libretto di istruzioni allegato, invece, spetta la descrizione delle specifiche d’uso e di sicurezza. Acquistare un articolo a marchio Rego significa poter fare affidamento su dispositivi di sicurezza personalizzabili. Le scale alla marinara, ad esempio, possono essere oggetto di installazione sia in edifici a uso industriale che civile. Gli sforzi compiuti in fase di progettazione dal punto di vista del design, rendono le scale marinare una valida soluzione per gli immobili storici. A testimoniare l’ottima qualità delle scale Rego è anche l’estensione della garanzia; le scale a gabbia, infatti, vengono garantite per 10 anni. 

Contatto