Linee vita: elemento cardine nella sicurezza per il tetto

Cosa sono e quali obiettivi si prefiggono le linee vita per il tetto?

Il termine “Linee vita”, nel nostro Paese, ha iniziato a diffondersi solamente da qualche anno, precisamente dalla comparsa delle prime leggi (e regolamenti) locali volte a rendere obbligatoria l’installazione di dispositivi permanenti sui tetti. Spettava a questi ultimi il compito di garantire la sicurezza degli operatori impegnati nei lavori in quota. Le linee vita per il tetto rappresentano un sistema anticaduta che trova spazio sopra la copertura. L’impiego non è limitato alle coperture, estendendosi ai cantieri nelle situazioni in cui viene a manifestarsi un reale pericolo di caduta. Questo può avvenire, ad esempio, nella realizzazione di ponti o viadotti. Nonostante normalmente l’installazione appaia necessaria in seguito alla programmata costruzione di un tetto, tale sistema può svolgere un compito importante anche nelle operazioni di manutenzione ordinaria, e negli interventi di ispezione. 

Quali tipologie di linea vita esistono? E come funzionano?

Come sono strutturare le linee vita per il tetto? Il sistema presenta 2 o più punti fissi (detti punti di ancoraggio) uniti da un cavo d’acciaio inossidabile posto in tensione. A questo cavo vengono poi collegati i dispositivi di protezione individuale (D.P.I.) indossati dai lavoratori. Le linee vita per il tetto rientrano nei dispositivi di sicurezza “di tipo C”; le altre tue tipologie, “A” e “B”, invece, fanno riferimento ai dispositivi anticaduta puntuali o temporanei. A livello di materiali sono l’acciaio (inox, zincato a caldo o con cataforesi), fettucce e corde (limitate ai sistemi temporanei e regolabili) i più comuni. Chi lavora in quota, per massimizzare la sicurezza, è tenuto ad agganciare il moschettone dell’imbracatura alla corda d’acciaio situata sulle linee vita tetto. Nel malaugurato caso in cui l’individuo sia vittima di una caduta, sarà la linea vita a fare da sostegno, evitando all’operatore conseguenze estremamente pericolose. 

Le linee vita per il tetto Rego: competenza, esperienza e innovazione

L’azienda Rego opera da diversi anni nell’ambito della produzione di dispositivi e sistemi anticaduta. Fanno parte del suo ampio catalogo, oltre alle linee vita tetto, parapetti, ancoraggi, scale e reti anticaduta. Qualsiasi sia il prodotto preso in esame, le aziende che si sono già affidate a Rego ne hanno potuto apprezzare funzionalità e sicurezza, frutto anche di una tecnologia innovativa. Le linee vita per il tetto presentate rispondono perfettamente a quanto disposto dalle normative vigenti. Il principale riferimento in materia è la norma UNI EN 795. Quest’ultima indica requisiti, metodi di prova e istruzioni relative all’uso e alla marcatura. Diverse Regioni italiane (dalla Lombardia all’Emilia Romagna, dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia) hanno reso obbligatorio il ricorso a tali dispositivi in 2 casi. Il primo è costituito dalle fasi di montaggio e smontaggio dei fabbricati (con linee vita temporanee), mentre il secondo vede come protagonisti i tetti di nuovi fabbricati (e i successivi interventi di manutenzione). Ovviamente, a seconda della Regione e, di conseguenza, alle normative locali, tendono a variare obblighi e prescrizioni.

I molteplici impieghi delle linee vita

Non sono poche le persone che, nel prendere in considerazione le coperture degli edifici, finiscono per riservare alla manutenzione un ruolo marginale. In realtà, tali interventi possono rendersi necessari per l‘installazione di impianti fotovoltaici e di antenne, senza dimenticare le riparazioni da effettuarsi in seguito a eventuali intemperie. Possono essere ricordate, tra le altre, la sostituzione delle tegole o, nei casi più gravi, il completo rifacimento del manto di copertura. Qualsiasi sia l’obiettivo da raggiungere, perché le linee vita tetto siano in grado di svolgere pienamente il proprio lavoro l’installazione deve essere eseguita da operatori competenti, e dotati di esperienza sufficiente. Anche da questo punto di vista le aziende che si affidano a Rego non hanno nulla da temere. Terminata l’installazione, i clienti beneficiano di un valido servizio di assistenza post-vendita. 

Contatto